Efficienza al CRM | Delaini & Partners

X
x
x
x
X
x
x
x
x
X
x
X

Per ricevere ulteriori informazioni
compilare il form
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
VTENEXT S.r.l.
Viale Fulvio Testi, 223
20126 - Milano
tel. 02.37901352

info@vtenext.com
www.vtenext.com
Molto spesso e per differenti motivazioni, le organizzazioni non riescono ad estendere le logiche CRM a tutti i soggetti interessati dalla loro catena del valore, perdendo così importanti possibilità di business e opportunità di miglioramento dei processi interni.
Da tale semplice considerazione, è nato meta-done, l’innovativo servizio che consente a tutte le imprese già dotate di frameworks CRM come *Salesforce©, Dynamics©, SugarCRM©, etc, di estenderne le funzioni a tutti i dipartimenti dell’azienda, ai network commerciali (franchising, affiliati ecc.), ai partner (professionisti che a vario titolo collaborano con la nostra organizzazione) e ai fornitori, garantendo, tra l’altro, un importante risparmio sul costo di attivazione delle utenze.

Tra i motivi della mancata diffusione del CRM a tutte le funzioni interne, oltre ad aspetti prettamente organizzativi, ci sono anche quelli collegati a ragionamenti di costo/opportunità.
Il risparmio ottenuto sulla mancata attivazione delle utenze di interi reparti e soggetti che collaborano a vario titolo, unito alla loro conseguente esclusione dal “sistema CRM”, si riversa negativamente sull’intera organizzazione, con azioni e interventi meno coordinati e condivisi e una penalizzazione in primo luogo dei clienti e del loro livello di soddisfazione.

Facciamo un esempio: spendere 1.000 Euro di canone annuo per un utente che assicura un margine massimo di 2.000 Euro all’azienda, non è certamente conveniente, così come, investire la medesima somma per l’utenza di un installatore o collaudatore di un cliente coinvolto nel progetto, rappresenta un importante costo da sostenere per la maggior parte delle realtà produttive.
Si tratta di analisi e ragionamenti reali e giustificati dai vincoli di budget IT che però stridono pesantemente con le logiche di diffusione e condivisione dei dati alla base del CRM.
X
X

Con vte-metadone il CRM è per tutti
Perchè un CRM sia davvero efficace, deve consentire il coinvolgimento di tutti gli attori che partecipano ai processi primari e secondari di generazione del valore per i nostri clienti.
In particolar modo il CRM deve fornirci un quadro completo e chiaro su tutte le relazioni che intercorrono tra noi, network e cliente, su quale tipologia di dialogo è stata instaurata e come vengono raccolte le informazioni utili al miglioramento dei livelli di conoscenza, intervento e sviluppo di processi mirati.
Nella realtà dei fatti accade spesso il contrario. L’applicativo CRM viene concesso a reparti, come l’assistenza e il commerciale, dove si ritiene ce ne sia maggiore necessità o possano essere tratti i maggiori benefici, escludendo intere aree e limitandone l’apporto in termini di miglioramento aziendale.
Come se non bastasse, l’implementazione avviene in modo sbagliato poiché gli stessi reparti dotati di CRM presentano delle divisioni tra team commerciali interni e team esterni di plurimandatari e affiliati.
Si penalizza così una strategia e una visione dell’organizzazione, dove ciascuno opera per il bene di tutti ed è sempre in relazione e comunicazione con gli altri elementi del sistema.
Tutti sanno che questo è illogico.
Ognuno però fa i conti con il proprio portafoglio. Se il budget a disposizione è limitato, la coperta è corta, o scaldo i piedi o scaldo il corpo.

Proprio per far fronte a questo tipo di necessità, nasce la soluzione vte-meta done.
Il principio è molto semplice.
Il CRM deve essere disponibile e utilizzato da tutta l’organizzazione e da tutti gli utenti che partecipano ai processi.
In questo modo vogliamo liberare le organizzazioni dai vincoli di budget IT che troppo spesso limitano l’azione, la velocità e la libertà delle stesse rispetto alle strategie CRM.

Come siamo riusciti a farlo?
Semplicemente abbinando alle soluzioni CRM di grido, soluzioni di CRM open source che consentono di abbattere i costi/utente e di far partecipare tutti ai processi.
L’open source riesce a connettersi ai sistemi utilizzati in azienda e consente l’accesso e la possibilità di intervento su CRM a tutti gli utenti, attraversando trasversalmente l’intera organizzazione e connettendone le varie aree. I diversi sistemi saranno in grado di comunicare bidirezionalmente rendendo fruibile l’informazione a tutti i livelli.
X
X

meta-done
Tecnicamente, i CRM di grido, dialogando con le nostre soluzioni open source, riceveranno una mole di informazioni maggiore nel numero e nel dettaglio e le elaboreranno grazie alle loro incredibili capacità di calcolo.
Del resto, se l’investimento per dotarsi di tali sistemi è così elevato, bisognerà sfruttarne a pieno tutte le potenzialità. Il sistema lavorerà a pieno regime e noi otterremo un doppio beneficio, riducendo il costo medio utente CRM e massimizzando il ritorno dell’investimento.

La diffusione capillare delle logiche CRM, inoltre, consentirà a tutti gli attori coinvolti di percepirne e sfruttarne i vantaggi, rendendo più semplice il superamento di resistenze rispetto alla soluzione introdotta e massimizzando i risultati in termini di customer satisfaction.

*Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari.


X