Fattore umano e Asset | Delaini & Partners
X
x
x
x

x
x
X
X
X

x
X
X
X
X

X
Mondi Possibili è uno Studio Associato specializzato nella ideazione di strumenti e metodologie di intervento per accompagnare e sostenere l’evoluzione delle organizzazioni e delle loro persone nei momenti di cambiamento.


X
X
Un angolo per ritrovare se stessi
e magari anche qualche idea nuova

"iEfficiency Cube" - TERME CULTURALI


Tra gli interventi tecnici e gli incontri su applicazioni IT che contraddistinguono gli incontri "iEfficiency" abbiamo ricavato un angolo di Terme Culturali,per aiutare a staccare la mente dalla quotidianità del lavoro, dove posizioniamo interventi utili ad arricchirci .
Oggi ve ne presentiamo uno con le parole di Silvia De Martino di Mondi Possibili che a Villa Borromeo parlerà di strumenti per la valutazione e valorizzazione del capitale umano in azienda.
Se il fattore umano è un patrimonio aziendale,
come possiamo valutarlo e valorizzarlo?

E’ ormai conclamato quanto uno dei fattori di maggior peso per la competitività di un’azienda risieda nel valore delle proprie persone. Il fatto è noto ma non sempre se ne traggono le conseguenze logiche. Esiste in ogni caso un piccolo problema: tale patrimonio, per poter essere sviluppato e valorizzato, deve essere prima di tutto valutato.

Funzione HR e supporti esterni
I manager, attraverso la Funzione HR, sono sempre più chiamati direttamente alla difficile missione di gestire, sviluppare ed accrescere il valore del proprio patrimonio umano. Non è una qualità che si affina in un minuto.
Ecco dove possono servire strutture che affianchino le strutture interne di HR che lavorano per sostenere i Manager dell’Impresa per:
  • accompagnare l’evoluzione delle persone in funzione delle esigenze del cambiamento;
  • supportare l’integrazione organizzativa e culturale, indispensabile per far fronte alle sempre più frequenti situazioni di acquisizione, fusione, ristrutturazione;
  • accrescere la performance individuale e collettiva dei propri collaboratori, creando cosi sempre nuovo valore aggiunto;
  • far evolvere l’organizzazione e le pratiche di sviluppo professionale per contribuire direttamente ai risultati economici dell’impresa.
Mondi Possibili ha cercato di mettere a punto, oltre alle metodologie, strumenti innovativi utilizzabili in ambiente web, che facilitino facilitando le attività tipiche dei processi di assessment.

“Assessment in self service”
L’assessment delle capacità e delle attitudini è la metodologia valutativa migliore per rendere consapevoli le persone dei propri talenti e delle proprie criticità, premessa indispensabile per intraprendere con successo percorsi di sviluppo.
Unica controindicazione è costituita dai tempi, dalle complessità organizzative e, di conseguenza, dai costi.

L’esperienza ci ha portato ad una proposta di web assessment che consente di:
  • elaborare automaticamente ed in tempo reale i dati risultanti dai test e dalle simulazioni;
  • evitare lo spostamento delle persone;
  • sostenere interviste e feed back a distanza;
  • contenere in generale ed in modo considerevole tempi e distacchi lavorativi con evidenti benefici sui costi.

Strumenti integrati per cogliere i diversi aspetti
Il sistema web è costituito da due strumenti:
  • un insieme di test integrati fra loro, ampiamente validati scientificamente (16 PF, Van De Walle e Raven), che concorrono ad evidenziare i tratti caratteristici e le attitudini personali che sostengono capacità e competenze specifiche dei diversi ruoli professionali.
  • un in-basket informatizzato (certificato dall’università di Padova) che “sfida” la persona ad affrontare una serie di situazioni tipiche della vita aziendale: la capacità di approfondirle, trovando soluzioni efficaci (analisi e problem solving) ; la capacità di integrarsi nell’organizzazione; l’efficacia delle decisioni prese; la programmazione e il controllo, indispensabili strumenti di buon funzionamento organizzativo e di efficace raggiungimento degli obiettivi.
Ogni strumento produce uno specifico report in tempo reale, il primo centrato su attitudini, motivazioni e flessibilità cognitiva, il secondo centrato su capacità professionali più specifiche
I due report, anche in seguito alle risultanze di interviste e feed back, eseguiti a distanza o in presenza, possono essere integrati in un unico report

Tutti gli strumenti, con i relativi benefici, possono essere utilizzati all’interno di un processo tradizionale di assessment.
Ma per i dettagli ci vediamo il 9 maggio a Villa Borromeo per “iEfficiency Cube”.




Alberto