Tesoreria e valore | Delaini & Partners
X
X
X
X
X
X


X
XX



X

Via Danubio, 9
42124 - Reggio Emilia
Tel: +39 031 658121
marketing@sedocfinance.net - www.sedocfinance.net

X
X
Intervista a Mauro Tranquilli
Sedoc Finance Network


In un mercato IT non particolarmente brillante - è sufficiente leggere i report di Assintel e Assinform per averne la conferma quantitativa - esistono società che ottengono risultati in marcata controtendenza, operando con incrementi di fatturato a due digit.
Sono la dimostrazione pratica che è possibile fare eccellente business a patto che:
  • si interpretino correttamente le esigenze delle imprese italiane
  • si offrano soluzioni utili ed efficaci corredate da supporti consulenziali di elevato livello..
Tra i produttori di software italiani che hanno indubbiamente centrato l'obiettivo abbiamo scelto di intervistare Mauro Tranquilli di Sedoc Finance Network per ottenede un suo punto di vista sulla situazione e sui comportamenti adeguati ad avere comunque successo.


Gennaio è un mese di bilanci. Quali sono gli elementi più significativi per Sedoc Finance Network relativamente all’anno concluso? E, soprattutto, quali sono gli indicatori che avete individuato in un mercato che dà qualche segno di risveglio?
Nel 2015 abbiamo fatto il 25% in più di nuove installazioni, 250!
Occorre farsi conoscere e chiedere di farsi ricevere. Nel corso del 2015 abbiamo incontrato centinaia di aziende e nessuna ci ha detto che il nostro lavoro non gli serve!


La lunga fase di difficoltà e la contrazione delle linee di credito hanno portato le aziende a porre la massima attenzione sugli aspetti economico-finanziari. Quali tipi di richieste avete rilevato con maggiore frequenza nelle trattative?
- il controllo quotidiano delle condizioni applicate
- l’automazione delle registrazioni
- la conoscenza anticipata della disponibilità futura delle lineee di credito
- proposta di manovra di copertura fabbisogno.

Sedoc Finance Network – è il nome stesso a metterlo in evidenza – basa una parte significativa delle sue strategie nella collaborazione con altre realtà informatiche in grado di contattare ed assistere le aziende clienti su tutto il territorio nazionale. Pensate di rafforzare questa linea d’azione oppure di ottenere più risultato con vendite dirette’
Non cambieremo strategia: il rapporto commerciale con i nostri partner è necessario perché garantisce il successo del progetto.
La disponibilità delle interfacce con il sistema ERP è fondamentale.
La relazione di fiducia storica instaurata dalle software house va valorizzata.

In alcuni ERP la gestione amministrativa e quella finanziaria non costituiscono la componente più incisiva. Quali sono in generale i vostri rapporti con i produttori di ERP? Vi vedono come un concorrente o come un potenziale alleato in grado di dare maggiori contenuti e qualità alla loro offerta?
Siamo un partner di Add-on necessari al proprio cliente: mettiamo a disposizione la storia di oltre 20 anni e oltre 2000 impianti presso aziende con fatturati e complessità le più diverse.
E non vendiamo mai direttamente sul loro parco storico.

Considerando che la vostra soluzione non opera direttamente su piattaforma As/400-IBM i, qual è il senso e quali sono gli obiettivi della vostra partecipazione all’evento “i Efficiency Spring” di maggio?
Una rete locale Microsoft è presente in tutte le aziende dotate di qualsivoglia sistema ERP.
Il collegamento al mondo bancario va tramite internet e le interfacce realizzate dai nostri partner che operano su piattaforme As/400-IBM i garantiscono scambi certi ed efficienti.

X



Alberto