Il "podio" degli ERP | Delaini & Partners
X
X
X
X
I nostri
"magnifici 9"
(in stretto ordine alfabetico)
x
X
X

Agilis, prodotto da
Omega Gruppo
X

X

Apache, prodotto
da MBM
x
X
x

Comarch, distribuito (*) da Delta Informatica
x
X
x

Econ, prodotto da
MCG
x
X
x

Infor Visual, distribuito (*)
da Be Solutions
X
X
X

Octobus, prodotto da
Foedus
x
X
x

Onda IQ Vision, prodotto
da Edisoftware
X
X
x

Sap BO, distribuito (*)
da Var-One
x
X
X

Target Cross, distribuito (*) da Four Solutions
X
X
x
x
(*) Nota: abbiamo citato il Distributore che ha collaborato con noi nella raccolta dei dati
Una provocazione più che una sentenza
Premetto subito che quanto segue non ha la pretesa di dimostrare niente.
Una classifica "vera" deve prendere in esame un numero di soluzioni più ampio e inserire tutti gli ERP che costituiscono la parte numericamente più diffusa del parco di installato in Italia. Noi abbiamo la recensione di 9 ERP, molto differenti tra loro come caratteristiche, notorietà e - considerazione da non trascurare - "anzianità di servizio" che costituisce uno degli elementi che vanno assolutamente presi in esame. Considerando che il numero dei protagonisti di questo mercato si sta rapidamente diradando, anche nove non sono poi così pochi, considerando che rappresentano scelte fatte da qualche migliaio di PMI.
Chiudo la breve introduzione con un dato: ho letto in qualche autorevole rivista che il mercato italiano dell'ERP significa 750 milioni di Euro l'anno. Da un'altra fonte ho appreso che il business dell'insalata nel nostro Paese fa girare 700 milioni di Euro. Nessun commento.

Metodologia dell'indagine
I dati riportati più oltre nascono dallo studio di un invio avvenuto a inizio maggio. Gli elementi di riferimento sono:
  • due invii distinti alle aziende e alle società informatiche
  • lettori totali: 4541 (3.485 persone del mondo azienda e 1.056 appartenenti a operatori IT)
Abbiamo analizzato i clic, una specie di "Like", relativi a ciascuno degli ERP rappresentati e ne abbiamo ricavato i dati che potete leggere.

Tra le "sorprese" che abbiamo riscontrato:
  • il numero elevatissimo di lettori
  • gli accessi che stanno continuando a distanza di parecchi giorni dall'invio
  • l'interesse discretamente omogeneo per tutte le soluzioni presentate che si suddividono l'attenzione.



Partiamo dal mondo degli utilizzatori finali, delle aziende che gli ERP li impiegano ogni giorno, verificandone vantaggi e limiti. E che rappresentano anche le realtà che magari si stanno guardando attorno per identificare la soluzione che può assicurare loro livelli di efficienza più elevati.
Il nostro "podio virtuale" è questo:




Alcune considerazioni:
  • dei tre Brand due, Sap BO e Infor Visual, sono molto conosciuti e rappresentano produttori che competono su scala mondiale
  • Octobus di Foedus costituisce un vero e proprio outsider, sia perchè è ancora poco noto (e questo può essere il propellente di una certa curiosità), sia perchè si differenzia per aver scelto la piattaforma "Open"
Naturalmente, considerando i "distacchi" particolarmente contenuti, è indispensabile prendere in esame l'intera graduatoria. Ancora qualche riflessione:
  • notevolissimo il posizionamento di Econ a ridosso delle altre soluzioni: consideriamo che si tratta di una soluzione che si occupa solo di Amministrazione, Finanza e Controllo e non delle altre attività gestionali
  • eccellente anche il quarto posto di Apache, che forse approfitta della sua integrazione con le ACG per guadagnare qualche punto
  • la classifica di Onda IQ Vision risente certamente del target dei nostri invii che privilegia le aziende di una certa dimensione, trascurando le piccole e piccolissime dove l'ERP accumula installazioni
  • interessante Agilis, considerando che è diffusi principalmente nel Nord-Est
  • Comarch rappresenta una sorpresa, considerando che fino ad oggi non è stato spinto da un marketing aggressivo e quindi rimane un ERP d'elite.




Le valutazioni delle società di software vanno esaminate con occhi totalmente differenti, sia perchè vanno considerati "esperti" della tematica, sia perchè si tratta di concorrenti degli ERP presentati. Alcune considerazioni:
  • pazzesco l'interesse per Octobus che si distacca di un 2,5% rispetto al più immediato inseguitore; è certo che il suo inserimento in "ERP alla Sbarra" ha creato molto rumore, comunque Foedus si sta muovendo sul mercato con estrema decisione ed aggressività
  • stupisce anche il secondo posto (per un'incollatura, direbbero nell'ippica!) di Comarch, un ERP internazionale portato in Italia da DedaGroup e oggi distribuito da Delta informatica; per la software house che cerca un prodotto ad alto potenziale da distribuire probabilmente rappresenta un'opportunità da approfondire
  • Sap BO è probabilmente tanto noto da non richiedere approfondimenti ulteriori tra chi lo conosce, però entra anch'esso nel podio anche in questa graduatoria.

Passando alle posizioni successive, c'è da dire che anche in questo contesto abbiamo una "classifica corta", con la soluzione meno cliccata che raccoglie comunque la metà delle preferenze rispetto a quella leader come emerge dal grafico.


Se dobbiamo azzardare qualche interpretazione, possiamo dire che:
  • il posizionamento di Target Cross si presta a due ipotesi contrastanti: ha ancora una immagine interessante tra i concorrenti oppure, viceversa, c'è chi si è stupito dal vederlo emergere dopo un lungo periodo sotto traccia
  • Infor Visual è, tra i prodotti di Infor, quello meno diffuso e quindi gli operatori IT non lo prendono in considerazione come avrebbero fatto con i suoi "fratelli" LX e LN
  • Onda IQ Vision si sposta verso l'alto perchè le PMI piccole e piccolissime sono un mercato magari poco remunerativo ma comunque numerosissimo per qualsiasi software house
  • Apache è sempre lì, a ridosso dei primi, confermando che una soluzione di qualità indirizzata alle esigenze manifatturiere offre buone opportunità per acquisire nuovi clienti; lo stesso si può dire di Econ che, focalizzato sulle tematiche amministrative e finanziarie, aiuta a risolvere le problematiche inerenti alla risorsa denaro
  • Agilis, postremum se non ultimum interessa in quanto soluzione non particolarmente diffusa ma molto sofisticata.

Concludo ribadendo che tutti i miei commenti sono frutto unicamente di impressioni personali, condite al più con un briciolo di esperienza. Invito ciascuno a leggersi con calma i dati analitici e fare in autonomia tutte le riflessioni che ritiene più valide. Le conclusioni saranno almeno tanto interessanti quanto quelle sopra riportate

Alberto Delaini



Alberto